Amministratori A.c.a.p. Associazione Condominiale Amministratori e Proprietari - Dal 1999 al vostro servizio
Home » FORMAZIONE » Corsi in aula » Programma corso

Programma corso

Corso base amministratore condominiale

 

REGOLAMENTO CORSO          INFORMATIVA PRIVACY          CORSI ATTIVI

 

L’ESERCIZIO DELLE PROFESSIONI

Le professioni intellettuali;

Il dovere di adeguata formazione e preparazione culturale

Il dovere di informare il cliente;

La deontologia nel rapporto con i clienti e con i colleghi;

Il diritto al compenso e gli obblighi di specificare le compenenti del compenso.

 

LA PROPRIETA’

I diritti reali;

I diritti personali di godimento, diritti ed obblighi degli inquilini;

L’articolo 833 c.c. e le attribuzioni del proprietario;

La funzione sociale della proprietà;

Il diritto di accedere al fondo altrui (art. 843 c. c.);

Le immissioni e le aspettative sulla riservatezza delle porzioni immobiliari;

I diritti reali minori;

Le servitù prediali;

Le norme sulle distanze legali.

 

IL CONDOMINIO IN GENERALE E I CONDOMINII ATIPICI

L’articolo 1117 c.c.;

Le parti comuni, con particolare riferimento ai balconi ed ai sottotetti, nella nuova disciplina;

Il condominio, il supercondominio e i condominii speciali;

La multiproprietà;

La costituzione del condominio;

Le parti comuni e la riserva di proprietà esclusiva;

Proprietà esclusive e parti comuni: la nozione di pertinenza;

Le parti comuni come pertinenze (per lo più) necessarie;

Il rapporto pertinenziale, nel supercondominio e nel condominio parziale;

L’articolo 1102 c.c.

 

SITUAZIONI PARTICOLARI

Le soffitte e le mansarde, i vani sottotetto;

Il nuovo regime dei sottotetti, alla luce dell’art.1117 c.c.;

Il recupero dei sottotetti, nelle leggi regionali;

La gestione della richiesta di recupero del sottotetto avanzata dal proprietario del vano;

Lo scioglimento del condominio, mediante delibera assembleare;

Lo scioglimento del condominio, in esito ad azione giudiziale;

La divisione delle cose comuni, nel nuovo testo dell’art. 1119 c.c. 

 

IL REGOLAMENTO E LE TABELLE MILLESIMALI 

Il regolamento contrattuale;

Il regolamento assembleare;

Le tabelle di proprietà e quelle delle spese generali;

La formazione delle tabelle millesimali: la rettifica e la revisione in virtù della riforma;

La modifica dei criteri di riparto delle spese in virtù della riforma;

I poteri di rappresentanza dell’amministratore . nella rettifica e nella revisione delle tabelle.

 

LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE

L’obbligo di versare i contributi;

Nudo proprietario e usufruttuario;

L’impossibilità di rinunciare ai diritti sulle cose comuni;

Le spese nell’interesse comune;

La ripartizione delle spese secondo l’uso potenziale;

Il condominio parziale;

Parziarietà e vincoli di solidarietà nei rapporti condominiali di dare e di avere.

Le spese per la manutenzione del lastrico solare di uso esclusivo ( art. 1126 c.c.);

Le spese per la manutenzione e la ricostruzione delle scale ( art. 1124 c.c.);

Le spese per i solai interpiano (art. 1125 c.c.).

 

L’AMMINISTRATORE/1 – Nomina e figura professionale

I requisiti per la nomina

La nomina conferita ad una società: la figura del dipendente incaricato di svolgere le funzioni di amministratore;

L’obbligatorietà della nomina;

La dichiarazione dei dati anagrafici e professionali dell’amministratore . nominato o rinnovato;

La dichiarazione relativa all’emolumento e il codice del consumo;

La dichiarazione professionale richiesta dall’art. 3 L. 4/2013 sulle professioni non organizzate in ordini;

La determinazione del compenso, per le mansioni ordinarie e per quelle extra;

La nomina dell’amministratore . giudiziario e il suo emolumento;

Il contratto di mandato e la buona fede nella sua esecuzione

L’obbligo di specificare il locale nel quale sono tenuti i registri condominiali;

Il diritto di verifica dei registri da parte dei condomini;

La polizza per la responsabilità professionale e i suoi adeguamenti;

La targhetta condominiale, in riferimento all’amministratore . professionista ed a chi svolga “funzioni analoghe”;

L’utilizzazione obbligatoria del conto corrente;

L’obbligo di consentire prendere visione della documentazione condominiale;

Il diritto del condomino di estrarre copie a sue spese.

 

L’AMMINISTRATORE/2 – La riscossione dei contributi e la tenuta dei registri

La riscossione delle quote, il decreto ingiuntivo nei confronti dei morosi, l’obbligo dell’esecuzione forzata;

Il contenuto del registro di anagrafe condominiale;

L’acquisizione dei dati dei condomini, di quelli catastali e di quelli relativi alle condizioni di sicurezza;

La confezione del registro di anagrafe e la sua conservazione;

Il registro dei verbali;

Il registro delle nomine e delle revoche;

Responsabilità dell’amministratore . e dei condomini in riferimento ai registri del condominio.

La privacy in condominio e il trattamento dei dati personali.

 

L’AMMINISTRATORE/3  – La contabilità

I principi di completezza, di trasparenza e di ricostruibilità della gestione;

Il conto corrente condominiale e la gestione economica;

La compilazione del registro di contabilità e il suo aggiornamento;

La nozione di “voci in entrata e in uscita”;

La nozione di situazione patrimoniale del condominio ai sensi dell’art. 1130 bis c.c.;

Il riepilogo finanziario e la nota sintetica esplicativa.

Esercitazione per la raccolta dei dati e per la confezione dei registri e dei documenti allegati al rendiconto.

 

L’AMMINISTRATORE/4 – La gestione informatica

Il condominio digitale: esempi pratici ed esercitazioni su almeno due programmi informatici gestionali per il condominio

Esercitazione per la raccolta dei dati e per la confezione dei registri e dei documenti allegati al rendiconto.

 

LA PREPARAZIONE DELL’ASSEMBLEA

La riunione con i consiglieri;

La visione dei giustificativi da parte dei consiglieri e dei condomini;

Il nuovo rilievo delle rendicontazioni periodiche del conto corrente e dei registri di anagrafe e di contabilità;

Il sito internet del condominio;

L'avviso di convocazione;

Le formalità di apertura dell’adunanza;

I consiglieri del condominio;

La redazione del verbale in assemblea;

La conservazione e l’esibizione dei giustificativi di spesa, nei rapporti con i condomini e nei rapporti con i terzi fornitori del condominio;

L’autoconvocazione da parte dei condòmini

 

L’ASSEMBLEA

Il potere di convocare la riunione;

I soggetti da convocare;

L’avviso di convocazione;

La nomina del Presidente e del Segretario;

Diritti di verifica e di controllo della gestione condominiale da parte dei condomini;

Le nuove maggioranze;

Le delibere nulle e quelle annullabili;

L’azione ed i termini per l’impugnazione di cui all’articolo 1137 c. c.;

L’azione per far valere la inesistenza o la nullità assoluta.

 

IL VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI E IL PAGAMENTO DEI FORNITORI

La comunicazione dei dati dei morosi ai terzi creditori;

L’obbligo di chiedere  decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo a carico dei morosi.

Le esecuzioni forzate a carico del condomino;

Il fallimento del condomino. 

 

L’ASSEMBLEA DI APPROVAZIONE DEL RENDICONTO E DEL PREVENTIVO

Il diritto del condominio di esprimere il voto in esito ad informazione chiara e completa;

Il diritto del condomino di conoscere le imputazioni delle quote di spesa;

L’individuazione dei prospetti da inviare in preparazione dell’assemblea;

La compilazione del rendiconto dei suoi allegati e dei prospetti di riparto;

Il settimo comma dell’art. 1130 c.c. ed il registro di contabilità, quale componente del rendiconto;

L’art. 1130 bis c.c. e l’elaborazione dei dati relativi alla gestione economica del condominio;

La redazione del preventivo;

La redazione dei prospetti di riparto.

 

IL CONTENZIOSO

I casi più frequenti;

La gestione del contenzioso, l’informazione ai condòmini, la scelta del legale;

La mediazione in condominio

 

IL RISCALDAMENTO

La soppressione del riscaldamento centralizzato;

La contabilizzazione del calore, conseguenze in tema di ripartizione delle spese;

La differenza tra gli interventi all’impianto termico disciplinati dalle leggi speciali (L.10/91) e le innovazioni disciplinate dall’art. 1120 c.c.;

La certificazione energetica e l’Attestato di prestazione energetica

Il risparmio energetico (soluzioni tecniche)

 

LA MODIFICAZIONE E LA TUTELA DELLE DESTINAZIONI D’USO

L’articolo 1117 ter c.c. e la modifica delle destinazione d’uso: l’iter di approvazione della riforma e il testo vigente;

La destinazione d’uso delle parti comuni;

I vincoli fissati nei regolamenti contrattuali;

Modificabilità di talune clausole del regolamento contrattuale;

La speciale assemblea ai sensi dell’art. 1117 ter c.c., convocazione e confezione del verbale;

L’articolo 1117 quater c.c.: vincoli e responsabilità per i singoli partecipanti al condominio.

L’obbligo di informare l’amministratore .;

L’obbligo di coinvolgere l’assemblea nell’esame delle attività pregiudizievoli;

L’impugnazione delle delibere che impongano limitazioni o che dispongano divieti.

 

BARRIERE ARCHITETTONICHE E PARCHEGGI

L’installazione dell’ascensore a cura e spese del singolo condomino;

L’installazione dell’ascensore in forza di delibera assembleare;

La legge 13/89;

La legge 122/90 sui parcheggi;

L’istituzione di nuovi parcheggi pertinenziali;

Le differenze tra i parcheggi pertinenziali e i nuovi parcheggi destinati a servire  le unità immobiliari ai sensi dell’art. 1120 secondo comma c.c.

 

FISCO E CONDOMINIO

Il condominio sostituto d’imposta;

Le ritenute d’acconto;

Le certificazioni e le dichiarazioni del sostituto di imposta;

La comunicazione degli elenchi dei fornitori.

Le agevolazioni fiscali nel campo immobiliare;

La gestione delle detrazioni Irpef sulle spese di manutenzione e risparmio energetico

L’Imu

La Tari

La Tasi

Le sanzioni e i ricorsi.

 

IL CONTRATTO 1 – generalità

Le trattative;

L’accordo delle parti;

La causa;

L’oggetto;

La forma;

Le clausole penali, le clausole vessatorie;

Le clausole abusive e la tutela del consumatore;

La nullità e l’annullabilità;

La risoluzione per inadempimento.

 

IL CONTRATTO 2 - la compravendita e la mediazione immobiliare

La forma nella compravendita immobiliare;

La procura ed i contratti preliminari;

La trascrizione del preliminare;

L’oggetto della compravendita;

Le garanzie del venditore, le decadenze e le prescrizioni;

La nota di trascrizione e l’opponibilità delle clausole contrattuali;

Il fisco sulla compravendita

La mediazione;

Gli obblighi del mediatore;

La provvigione e la prescrizione del diritto alla provvigione

 

IL CONTRATTO 3 - l’appalto

Concetti generali;

Il contratto d’opera e il rapporto di lavoro subordinato;

Il progetto, i capitolati generali e gli altri allegati al contratto;

Il progettista e il direttore . dei lavori;

Gli obblighi del committente per la sicurezza del lavoratore .;

Le cautele nella raccolta dei preventivi e nella stipula dei contratti;

La determinazione del corrispettivo dovuto all’impresa;

La esecuzione dell’opera;

Le variazioni del progetto;

La revisione del prezzo;

Il recesso del committente.

Il controllo della attività dell’appaltatore .;

Il collaudo e la consegna dell’opera;

L’inadempimento del committente;

L’inadempimento dell’appaltatore ..

La garanzia ordinaria biennale.

Le garanzie e la risoluzione del contratto.

La garanzia decennale.

Le responsabilità del committente, dell’appaltatore . e degli ausiliari, anche nei confronti dei terzi.

 

L’ASSICURAZIONE

Il rischio assicurato;

La responsabilità civile;

Le clausole vessatorie;

La tutela dell’assicurato, inteso come “consumatore .”;

La prescrizione;

Polizza globale fabbricati: garanzie e condizioni particolari;

La coassicurazione indiretta e la concorrenza di più polizze che coprono il medesimo rischio;

La liquidazione dei sinistri;

I rapporti e le convenzioni fra le Compagnie per la gestione dei sinistri.

 

IL RAPPORTO DI LAVORO

L’assunzione.

L’assunzione a termine.

Il rapporto di portierato.

Le sostituzioni del dipendente.

Dimissioni e licenziamento.

Obblighi  previdenziali e assicurativi.

Le comunicazioni in esito agli infortuni sul lavoro.

I listini-paga.

 

LA SICUREZZA SUL LAVORO

La prevenzione degli infortuni nel lavoro subordinato;

La prevenzione degli infortuni nelle opere edilizie;

Gli adempimenti propedeutici all’inizio dei lavori;

Il responsabile per la sicurezza;

Gli oneri del committente durante la esecuzione dei lavori;

Le responsabilità dell’amministratore . durante la esecuzione delle opere di manutenzione;

La documentazione.

 

LA LOCAZIONE 1 – generalità

Il contratto di locazione nella disciplina del codice civile.

Il comodato, le foresterie ed i contratti non soggetti alla legislazione speciale.

La sublocazione.

Le obbligazioni del locatore e del conduttore

La legge dell’equo canone e la sua parziale abrogazione.

La legge N° 431 / 98 sulle nuove locazioni abitative

Le locazioni a uso diverso

L’imposizione fiscale nei contratti di locazione

 

IL CATASTO

L'Ufficio del Territorio;

La nuova organizzazione degli uffici;

I certificati catastali;

Le nuove procedure computerizzate;

Il Catasto e l’aggiornamento del registro di anagrafe condominiale;

Nozioni di estimo.

 

LA VERIFICA E LE MANUTENZIONI DELLE STRUTTURE DEGLI EDIFICI (4 ore)

Il degrado degli immobili;

Le patologie di degrado dei materiali;

L’evoluzione del fenomeno di degrado;

L’indagine diagnostica;

I materiali e le tecnologie;

I cicli di recupero dei rifiuti

Questioni speciali: bonifica dell’amianto e campi elettromagnetici

 

FACILITY E PROPERTY MANAGEMENT

Nozioni di base e case history

 

LA MANUTENZIONE DELLE PARTI COMUNI

La manutenzione programmata  e le procedure per la pianificazione della manutenzione

Due casi pratici di interventi di manutenzione:

a ) il ripristino delle facciate;

b ) il ripristino delle coperture piane.

Gli interventi per il contenimento dei consumi energetici.

 

GLI INTERVENTI EDILIZI  E I PERMESSI EDILIZI

Manutenzione ordinaria;

Manutenzione straordinaria;

Restauro e risanamento conservativo;

Ristrutturazione;

Nuove costruzioni;

Mutamento di destinazione;

Disciplina dei sottotetti;

Disciplina dei parcheggi.

 

LA PREVENZIONE INCENDI

Le tipologie degli edifici e le prescrizioni di legge;

I nulla osta;

I collaudi;

Le ispezioni.

 

GLI IMPIANTI TERMICI

Il funzionamento degli impianti termici comuni;

Gli impianti unifamiliari;

Le canne fumarie;

Il risparmio energetico;

La certificazione energetica;

La sicurezza degli impianti termici.

 

GLI IMPIANTI DI ASCENSORE

Le diverse tipologie e le simmetriche norme di riferimento;

Obblighi e prescrizioni nella progettazione, nella realizzazione e nell’esercizio;

Le manutenzioni e gli adeguamenti;

Gli organismi certificati e notificati;

Le imprese incaricate della manutenzione;

La sicurezza degli impianti di ascensore.

 

GLI IMPIANTI ELETTRICI COMUNI

Il Decreto 37 del 22 gennaio 2008;

La sicurezza degli impianti;

Le imprese abilitate;

L’adeguamento degli impianti e la messa a terra;

La sicurezza degli impianti elettrici.

 

L’AMMINISTRATORE . COME COMUNICATORE E MEDIATORE DEL CONSENSO

Analisi sociologica del condominio;

L’amministratore . come peacekeeper;

Motivi storici e motivi antropologici;

I principi della comunicazione;

Gli elementi della relazione: obiettivi, interlocutore, autore;

Elementi di public speaking

La gestione del consenso;

Strategie comunicative nella comunicazione in assemblea.

 

L’AMMINISTRATORE E LA GESTIONE DELLA PROFESSIONE

La gestione consapevole delle proprie capacità e delle proprie energie;

La gestione del tempo.

Lo studio professionale: organizzazione, beni strumentali indispensabili, sviluppo di un piano organizzativo

Il marketing dello studio di amministrazione condominiale

 

QUESTIONI FISCALI RELATIVE ALLA PROFESSIONE

Le scritture contabili dell’esercente arti e professioni;

La redazione delle scritture;

La conservazione delle scritture;

La tutela del professionista in occasione di verifiche e di accertamenti.

 

LA RESPONSABILITÀ CIVILE DELL’AMMINISTRATORE

Cenni sulla responsabilità contrattuale;

La responsabilità extracontrattuale;

Le fattispecie speciali

 

LE RESPONSABILITÀ PENALI DELL’AMMINISTRATORE

Le responsabilità dell’amministratore . e dei condomini;

La difesa dell’incolpato;

La difesa dell’imputato;

Le figure delittuose di maggiore . interesse per l'amministratore . del condominio;

La responsabilità per mancato adeguamento alle norme in materia di sicurezza degli impianti comuni.

 

VERIFICHE PERIODICHE

Alla fine di ogni gruppo di lezioni, mediamente dopo 10 ore, deve essere effettuata una verifica a test sulle materie apprese.

ESAME FINALE

l’esame sia svolto in almeno due sessioni, preferibilmente una scritta e l’altra orale. Dovrebbe svolgersi alla presenza di alcuni docenti e avere lo scopo di verificare la padronanza complessiva delle materie trattate. Sarebbe opportuna la presenza di almeno un “membro esterno” al corpo docente, da scegliersi tra i tecnici della materia, darebbe maggiori garanzia di imparzialità. In ogni caso la qualità del corso è strettamente legata alla certificazione di qualità dello stesso operata da enti certificatori

Responsabile scientifico:

Avv. Nunzio Costa (vedi C. V. allegato)